Tivoli e il suo castello: la Rocca Pia 

Visite Guidate Rocca Pia Tivoli
Visite Guidate Rocca Pia Tivoli

Tivoli e il suo castello: la Rocca Pia 

Tivoli e la Rocca Pia ,una lunga storia che dura 600 anni. Vediamo più nel dettaglio le caratteristiche di questa fortezza

Descrizione della Rocca Pia

Tivoli chiamata nell’Eneide di Virgilio anche la Superba Tibur  poiché in epoca romana aveva osato allearsi con i Galli e sfidare la città di Roma presenta numerosissimi monumenti, Appena si arriva a Tivoli si legge sull’insegna turistica “Tivoli città d’arte” e come non dargli torto.

Dalla splendida Villa Adriana  di epoca imperiale alla Villa D’Este, residenza cinquecentesca ,entrambi i siti Patrimonio dell’Unesco. Abbiamo poi  la possibilità di visitare  Villa Gregoriana che racchiude in sè il concetto della poetica del sublime, un famoso parco ottocentesco dove in ogni angolo ci sono cascate naturali e artificiali. Per questo sito si organizzano Visite guidate private giornaliere, per maggiori informazioni consultate il nostro sito, troverete nel dettaglio anche le informazioni relative agli orari e ai biglietti d’entrata.

E poi a seguire si possono visitare Chiese, Palazzi, piazze  e anche un Castello che fungeva da Fortezza. La piazza Garibaldi che è il punto di arrivo in città della Via Tiburtina ,che da Roma porta a Tivoli, accoglie questo splendido manufatto che viene comunemente chiamato Rocca Pia. Esso ha le sembianze di un castello ma in realtà era un fortezza risalente al 1461. La Rocca Pia viene a trovarsi in una zona particolarmente complessa, oggi infatti è inserita nel tessuto urbano della città ma in origine era fuori le mura della città.

Essa viene costruita sui resti di un Castello preesistente voluto da Callisto III Borgia. Il Papa Pio II Piccolomini in visita a Tivoli nel 1461 volle dare un segnale preciso alle nobili famiglie di Tivoli che volevano rivendicare l’indipendenza dal Papato, avviò dunque i lavori di questa fortezza per rivendicare il potere pontificio sulla Città tiburtina.

Ancora oggi sul Portale della Rocca vi è incisa l’iscrizione “Grata ai buoni,invisa ai malvagi,nemica ai superbi,sono per te a Tivoli, poiché così volle Pio”. Le lotte acerrime tra guelfi e ghibellini dovevano dunque volgere al termine, la Rocca Pia nasce proprio con questo scopo, difendere la città da attacchi provenienti dall’esterno.

La Rocca Pia Tivoli, un castello che serviva da fortezza

La Rocca Pia a Tivoli  dunque nasce con lo scopo di proteggere la città da attacchi esterni vediamo ora nel dettaglio la sua descrizione.

Dalle sue alti torri si poteva controllare tutto il territorio limitrofo,sia quello in direzione della città di Roma che quello in direzione delle montagne verso l’Abruzzo, inoltre la sua posizione strategica permetteva anche di sedare gli eventuali tumulti interni che potevano generare all’interno della città da parte delle famiglie che si erano schierate a fianco dell’Imperatore e non del Papa.

Vediamo ora le caratteristiche architettoniche della Rocca Pia che viene costruita anche con il materiale di risulta provenienti dai monumenti limitrofi che insistevano su questa area.

I lavori della Rocca furono iniziati nel 1486 e proseguirono anche sotto il Papa di Sisto IV e del Papa Alessandro VI, nonno del futuro Cardinale Ippolito II D’Este, nonché il padre di Lucrezia Borgia ,che a Tivoli si fece costruire Villa D’Este. Il complesso è realizzato con il tufo ed è formato da 4 torri che sono unite tra di loro da muraglioni .All’interno si trova un cortile,le torri hanno dimensioni diverse tra loro. La torre principale alta circa 37 metri è direzionata verso Roma e presenta all’interno 6 stanze.

L’altra torre di dimensioni minori ha invece 5 stanze, i due torrioni minori che misurano 18 metri sono invece proiettati verso l’interno della città di Tivoli. In origine la Fortezza era anche dotata di un ponte levatoio  a protezione di tutta la struttura.

All’epoca del Cardinale Ippolito II D’Este il Castello svolse anche la funzione di difesa per la sua residenza tiburtina e sotto la Rocca nel 1600 furono costruite anche le Scuderie Estensi destinata a ospitare i cavalli che i Cardinali della Dinastia D’Este usavano soprattutto durante le battute di caccia. Nel ‘700 la Rocca fu occupata dagli austriaci e dai francesi poi dal periodo napoleonico divento un carcere fino al 1960.

Dopo anni di abbandono nel 2018 il Comune di Tivoli ha provveduto alla riapertura di questo splendido monumento e ora sulla torre più alta sventola la bandiera della città che ha i colori amaranto blu.

Tivoli e La Rocca Pia

Tivoli e la Rocca Pia, informazioni utili per visitarla e dove parcheggiare:

Di seguito diamo una serie di consigli utili per poter visitare la Rocca Pia e dove poter   parcheggiare una volta arrivati a Tivoli. Quando arrivata Tivoli sarete accolti da Piazza Garibaldi, poco più avanti girando intorno alla Rocca Pia c’è l’entrata del Parcheggio Multipiano di Piazzale Matteotti.

Vi consigliamo di parcheggiare la macchina in questo parcheggio, da qui raggiungerete facilmente a piedi in pochi minuti la Villa D’Este e tutti gli altri monumenti di Tivoli. Dal Parcheggio inoltre si può ammirare dall’esterno la Rocca Pia che non sempre è aperta al pubblico.

Precovid la Rocca Pia era aperta al pubblico il fine settimana sabato e domenica, nonché in alcuni giorni festivi e l’ingresso era gratuito. Ricordiamo che per la visita guidata  alla Villa D’Este è possibile prenotare tramite il nostro sito Visite guidate private e semi private,quest’ultime di 8 persone al massimo.

In questa occasione Sapremo darvi maggiori indicazioni circa l’apertura della Rocca Pia al pubblico. Ai piedi della Rocca Pia vi segnaliamo anche la presenza di un altro monumento, l’anfiteatro Bleso che al momento rimane chiuso, è comunque possibile vederlo dall’esterno.

Per chi voglia dopo la visita di questo monumento che si affaccia su Piazza Garibaldi può fare una sosta per il pranzo, numerosi sono infatti i locali che si aprono su questo che è il cuore nevralgico della città. Consigliamo per chi viene a visitare Tivoli di allungarsi anche verso l’Acropoli della città ma soprattutto di andare a visita Villa Adriana che si trova in direzione di Roma a circa  5 Km da Tivoli.

Anche per; Villa Adriana effettuiamo servizio giornaliero di Visite Guidate e in forma  privata che in forma semi- privata.Per maggiori informazioni consultate il nostro sito.

Informazioni su Guida Turistica Tivoli 281 Articoli
Siamo un gruppo di guide turistiche abilitate, specializzate e laureate in Storia dell'Arte ed Archeologia. Grazie alla nostra esperienza di oltre 25 anni offriamo visite guidate professionali a Tivoli. I nostri servizi sono in lingua italiana, inglese, francese, portoghese, spagnola.