I Borgia: gli avi del Cardinale Ippolito d’Este

Borgia

La storia di Villa d’Este, uno di luoghi più belli e visitati di Tivoli, si intreccia a doppio filo con una delle famiglie più influenti d’Italia nel XV e XVI secolo il cui nome è noto a tutti: i Borgia.
La villa prende infatti il nome dal cardinale che la commissionò a metà del 1500, il cardinale Ippolito II d’Este governatore di Tivoli dal 1550 e figlio del duca di Ferrara Alfonso I e di Lucrezia Borgia.
Proprio una delle figure femminili più controverse del Rinascimento italiano attorno alla quale ruotano una serie di leggende, alcune delle quali non propriamente edificanti. Da cortigiana mondana e incestuosa ad assassina e avvelenatrice di mariti: sono tante le etichette con le quali è passata alla storia.

Il trasferimento a Tivoli e la nascita della villa

Dal rapporto con uno dei suoi mariti, il duca di Ferrara Alfonso I, nacque Ippolito II d’Este che poi diverrà cardinale e commissionerà Villa d’Este. La storia del cardinale si fonde con quella di Tivoli da quando il cardinale viene nominato governatore della città.
Era il 1550 e da allora decise di trasferirsi a Tivoli per tenere sotto controllo quel territorio. nasce così l’idea di dar vita ad una dimora meravigliosa, magnificente, in grado di lasciare a bocca aperta ospiti e visitatori.
I lavori per creare questa villa durarono diversi anni al punto che finirono in concomitanza con la morte del cardinale, nel 1572; Ippolito d’Este non riuscì mai a vedere l’opera completa in tutto il suo splendore.

Morte del cardinale e destino di Villa d’Este

Alla morte del cardinale i beni furono divisi tra i due eredi diretti, Alfonso e Luigi: al secondo furono affidate Villa d’Este e un’altra tenuta, la Villa di Monte Cavallo. Ippolito ottenne di essere sepolto presso la chiesa di Santa Maria Maggiore di Tivoli, proprio accanto alla magnificente Villa d’Este da lui fortemente voluta.
Dopo la sua morte si portarono a compimento le decorazioni delle sale del palazzo e si terminano i lavori del giardino con le fontane e i giochi d’acqua che rendendo Villa d’Este esattamente così come oggi appare.
Un destino particolare quindi che va a legare una delle famiglie più discusse e note della storia, i Borgia; con la città di Tivoli, in particolare con uno dei luoghi più amati e visitati dai turisti di tutto il mondo: Villa d’Este.

Guida Turistica Tivoli
Informazioni su Guida Turistica Tivoli 105 Articoli
Siamo un gruppo di guide turistiche abilitate, specializzate e laureate in Storia dell'Arte ed Archeologia. Grazie alla nostra esperienza di oltre 25 anni offriamo visite guidate professionali a Tivoli. I nostri servizi sono in lingua italiana, inglese, francese, portoghese, spagnola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*