Foro Romano e Palatino a Tivoli

Foro Romano e Palatino a Tivoli
Foro Romano e Palatino a Tivoli

Foro Romano e Palatino a Tivoli

Parlare del Foro Romano e Palatino a Tivoli è un po ironico, visto che ad oggi la città di Tivoli è nota in particolar modo per Villa d’Este, Villa Adriana e Villa Gregoriana. Pertanto faremo riferimento in particolar modo alla fontana della Rometta come anche all’antico foro romano della città di Tivoli in epoca Romana. 

Per quanto riguarda la fontana della Rometta anch’essa ha una parte che oltre a rappresentare Roma in maniera riduttiva attraverso il nome rometta. Vuole rappresentare anche la zona del Foro Romano Palatino e Colosso. 

Come sappiamo il Cardinale d’Este; quando cominciò a costruire la sua grande residenza la quale si opponeva a livello di distanza con Roma. Idealizzò la costruzione ponendo la Villa al di sopra della città di Roma. 

Come che volesse simboleggiare la costruzione di una nuova Roma, nella città di Tivoli. Non a caso il cardinale si poneva attraverso la costruzione della Villa ad un livello di superiorità idealizzata essendo Villa d’Este più alta della città di Roma.

Inoltre il cardinale ebbe anche la lungimiranza di porre la grande fontana dell’Ovato in una posizione più alta in opposizione alla fontana della Rometta che si trova ad un livello più basso. Come a dire che la famiglia d’Este fosse molto più importante di tutte le altre famiglie papali che Roma aveva avuto.

Fontana della Rometta 

Il cardinale per collegare la Fontana dell’Ovato detta fontana di Tivoli con la Fontana della Rometta; fece fare un lungo viale; che poi venne chiamato viale delle Cento fontane proprio per collegare le due fontane.

Dove possiamo vedere nella fontana della Rometta la rappresentazione di Roma; con il Tevere, l’Isola Tiberina, la Sapienza, La Lupa, gli appennini ed in fine il Foro Romano e Palatino con alche il Colosseo.

Che purtroppo sarà poi sostituito con una grande siepe visto che la struttura del venne distrutta dalle intemperie. Come anche la zona del Foro Romano è ancora visibile, ma molto danneggiata proprio a causa delle piogge.

In vece nel lato opposto abbiamo la grande fontana dell’Ovato nota come fontana di Tivoli, dove vi è la Sibilla Tiburtina, con Tibur fondatore della città di Tivoli, il cavallo alato di Pegasus con anche i due grandi fiumi. Aniene e Tevere.

Foro Romano e Palatino

Per quanto invece concerne il foro Romano e Palatino a Tivoli, essi si trovavano nella antica zona che corrisponde alla zona tra Piazza Palatina e Piazza Rivarola, la quale è una delle zone più antiche della città dove vi era l’antico foro romano di Tivoli con le varie basiliche dove venivano scambiati i denari.

Ad oggi si può ammirare molto poco visto che il grande complesso Romano è stato inserito ed inglobato in altre strutture rinascimentale e si possono vedere poche cose che corrispondono al periodo Romano; ma rendono molto bene l’idea di una forte presenza di Roma nella città di Tivoli sin dalla sua occupazione che risale al 353 a.c da parte del Console Marco Popillo Lenate.

 

Informazioni su Guida Turistica Tivoli 281 Articoli
Siamo un gruppo di guide turistiche abilitate, specializzate e laureate in Storia dell'Arte ed Archeologia. Grazie alla nostra esperienza di oltre 25 anni offriamo visite guidate professionali a Tivoli. I nostri servizi sono in lingua italiana, inglese, francese, portoghese, spagnola.