Lucrezia Borgia la madre del Cardinale Ippolito II d’ESte

famiglia D’Este

Lucrezia Borgia

 La dinastia D’Este e Lucrezia Borgia

Forse non tutti sanno che la madre del Cardinale Ippolito II D’Este che a partire dal 1560 si fece costruire  nella città di  Tivoli la famosa Villa D’Este, fu Lucrezia Borgia. Nell’articolo che segue  parleremo delle vicende personali di questa figura femminile che è passata alla storia come una  castellana,  perfetta d’indubbio fascino ma  allo stesso tempo anche come  avvelenatrice seriale.

Chi era Lucrezia Borgia futura madre di Ippolito II D’Este?

Lucrezia Borgia nacque a Subiaco in provincia di Roma  nel 1480 e morì nella città di  Ferrara all’età di 39 anni nel 1519.  Fu figlia illegittima di Rodrigo Borgia,il futuro Papa Alessandro VI, colui che si vantava di essere “ simile a un Dio “ e di Vannozza Cattanei amante  del futuro pontefice da cui ebbe 4 figli: Lucrezia,Cesare detto il Valentino, Giovanni e Goffredo. Rodrigo Borgia   apparteneva a una potente famiglia spagnola nel cui stemma aveva un toro di colore rosso,simbolo del loro clan dedito alla guerra tanto che  nella Villa D’Este a Tivoli nella Fontana dell’Organo troviamo rappresentato  anche il toro simbolo  della famiglia Borgia. 

Lucrezia Borgia : “Femme Fatale” o “Sposa bambina? “ 

Spesso Lucrezia Borgia viene anche definita una “ famme fatale ante litteram”  per via dei suoi numerosi matrimoni  perlopiù combinati dal padre e dal fratello Cesare . Bella doveva esserlo davvero, ma anche colta e istruita che accolse nella sua corte poeti e letterati diventando ben presto anche una mecenate.Ci viene descritta con un sorriso radioso e dagli occhi color azzurro  chiaro,trecce bionde con un fazzoletto  bordato di perle e in mano …una pozione di veleno.

In realtà  fin  dalla più  tenera  età dovette piegarsi  al volere  e alle ambizioni politiche del padre e del  fratello Cesare detto anche il Valentino. La tradizione ci dice anche che all’età di 16 anni Lucrezia  ebbe un figlio il cui padre ufficialmente fu suo fratello Cesare,anche se all’epoca si vociferava che il legittimo padre del bimbo fosse addirittura figlio del Papa.Alla giovanissima età  di 12 anni  Lucrezia Borgia andò in sposa a  Giovanni Sforza, appartenente alla più potente famiglia milanese; poco tempo dopo Giovanni Sforza venne  accusato di essere impotente tanto che i Borgia riuscirono ad avere l’annullamento del matrimonio.

 A questo primo matrimonio di convenienza   fece  seguito quello con Alfonso d’Aragona futuro re di Napoli  di cui Lucrezia si innamorò perdutamente  e da cui ebbe un figlio. Anche questo  matrimonio però  non durò a lungo   poiché Alfonso d’Aragona venne ucciso  da un sicario del fratello Cesare. Lucrezia a seguito di questo terribile evento si ritirò a Nepi ma per poco.Da lì a poco padre e fratello infatti progettarono un nuovo matrimonio: quello con Alfonso D’Este.

Lucrezia alla Corte di Ferrara 

La dinastia  D’Este era una delle famiglie più antiche e potenti d ‘Italia.  Il matrimonio tra Lucrezia Borgia e Alfonso D’Este ,erede al trono del ducato di Ferrara, era fortemente caldeggiato dal Papa ma la fama di questa famiglia su cui aleggiava una sorta di leggenda nera era malvista dalla dinastia D’Este. La famiglia Borgia veniva infatti accusata di  rapporti incestuosi tra padre e figli,le morti violente dei precedenti mariti di Lucrezia non facevano  altro  che alimentare questa fama sinistra. Uno dei fratelli di Lucrezia,Giovanni  nel 1497 venne assassinato durante una passeggiata notturna dallo stesso fratello Cesare, detto il Valentino. Insomma la famiglia D’Este proprio non voleva imparentarsi con i Borgia!

Le nozze  di Lucrezia con Alfonso D’Este

Dopo  lunghi e faticosi negoziati finalmente nel 1501 furono celebrate le nozze . Presso la corte di Ferrara  Lucrezia in qualche modo si riscattò dal suo passato oscuro  acquistando   fama di abile politica e accorta diplomatica. E dire che Lucrezia aveva solo 20 anni!

Qui Lucrezia riesce ad avere la meglio sui pregiudizi che la famiglia D’Este nutriva su di lei.Da Alfonso D’Este ebbe diversi figli: ( alternati a diversi aborti che la indebolirono nel fisico)  Ercole II, Eleonora, Francesco e  Ippolito II D’Este futuro cardinale aspirante al soglio pontificio che si fece costruire Villa D’Este a Tivoli quando fu nominato governatore della città nel 1550.

Lucrezia e il travaglio spirituale

Nel  frattempo  nel 1512 Lucrezia donna anche profondamente religiosa  si iscrisse all’  Ordine francescano di Santa Caterina e San Bernardino da Siena, la duchessa Lucrezia cominciò a trascorrere dunque lunghi periodi  in ritiro spirituale, destinando anche molto denaro a questi ordini religiosi.Morì a 39 anni nel 1519  per complicazioni dovute a un parto, probabilmente per setticemia. Prima di morire le furono tagliati i capelli e poco prima di cadere in coma la tradizione ci dice che pronunciò queste parole: Appartengo a Dio per sempre .Per sua volontà venne sepolta nel Monastero del Corpus Domini , nella città di Ferrara, e volle essere seppellita con l’abito da terziaria francescana .

Lucrezia detta anche la  Dama dei Veleni 

La figura di Lucrezia si offuscò a partire dal  1800. Lucrezia Borgia cominciò a incarnare  il simbolo di quella politica corrotta e crudele portata avanti da suo padre  e suo fratello  a cui si  deve aggiungere la fama  di avvelenatrice e donna diabolica. Si narrava che avesse un anello cavo dove riponeva un veleno da lei inventato. Questo diceria  la  si deve  soprattutto alla tragedia di Victor Hugo dove Lucrezia Borgia viene associata  alla figura di “femme fatale”  partecipe dei crimini commessi dalla sua  potente famiglia.

Subiaco:città natale di Lucrezia

Per chi vuole saperne di più sulla figura di Lucrezia Borgia  un  paio di giorni fa è stata inaugurata una mostra permanente  allestita nella Rocca Abbaziale  di Subiaco dove  ella nacque. La Rocca abbaziale domina il punto più alto di questo paese famoso anche per i Monasteri benedettini  che si trova a circa 1 ora di macchina da Roma ( ca.70 km)  in direzione dell’Abruzzo. La costruzione risale circa all’anno mille e nei secoli  ha subito modifiche. Qui visse anche il padre di Lucrezia Borgia,il futuro Papa Alessandro VI  e qui nacquero i suoi figli Cesare e la famosissima Lucrezia di cui è conservato in una delle sale un suo  ritratto.

 

Guida Turistica Tivoli
Informazioni su Guida Turistica Tivoli 138 Articoli
Siamo un gruppo di guide turistiche abilitate, specializzate e laureate in Storia dell'Arte ed Archeologia. Grazie alla nostra esperienza di oltre 25 anni offriamo visite guidate professionali a Tivoli. I nostri servizi sono in lingua italiana, inglese, francese, portoghese, spagnola.