L’imperatore Adriano: La misteriosa morte del suo amante Antinoo

Antinoo

L’imperatore Adriano: La misteriosa morte del suo amante Antinoo, un giallo che dura da 2000 anni.

Come mori’ il giovane Antinoo follemente amato e che amò l’Imperatore Adriano? A dire il vero ci sono tutti gli ingredienti per un delitto perfetto, “un giallo imperiale “ a cui ancora non si è trovata soluzione:

Siamo nel 130 d.C. La scena del delitto è ambientata in un paese esotico quale l’Egitto che era all’epoca   la più importante delle province romane. Si sta per consumare in maniera tragica  una delle passioni più carnali di quel periodo, l’amore dell’Imperatore Adriano per un giovinetto che arrivava dalla Bitinia  di nome Antinoo. La morte misteriosa del bel giovinetto durante una romantica crociera sul fiume Nilo.

Un presagio funesto preceduto da riti magici. Due personaggi belli e famosi immortalati nell’arte e poi nella letteratura: l’Imperatore Adriano e Antinoo. Questi sono gli ingredienti di questo giallo antico..

Vediamo ora di analizzare più da vicino tutta la vicenda. A quei tempi l’Imperatore Adriano,di origine spagnola,governa un impero dai confini estesissimi. Con l’Imperatore Adriano l’Impero romano infatti raggiunge la sua massima espansione,dalla Spagna all’Asia Minore passando per l’Africa.

Nato nel 76 d.C Adriano all’epoca dei fatti ha circa 54 anni. Aveva conosciuto Antinoo durante un viaggio in Bitinia a nord della Turchia intorno al 123 d.C Publio Elio Adriano è comunque sposato dall’ età di 18 anni con una nobildonna imparentata  con l’Imperatore Traiano che lo adotta e lo nomina imperatore nel 117 d.C.

Fu dunque un matrimonio di convenienza, sembra addirittura che la  splendida Villa Adriana , patrimonio dell’Unesco dal 2001, costruita dall’Imperatore Adriano a Tivoli fosse stata edificata su terreni di proprietà della moglie Sabina che li aveva ricevuti in dote 

L ‘altera donna si chiama Vibia Sabina , non avranno figli e lei rimarrà accanto ad Adriano fino alla fine, la nobildonna morirà due anni prima dell’imperatore, nel 136 sembra addirittura spinta al suicidio dallo stesso Adriano.

Adriano e Antinoo

Come avviene l’incontro tra l’Imperatore Adriano e Antinoo? 

Adriano viaggiò per tutto l’Impero. Erano viaggi dettati da motivi politici e anche da una curiosità personale perché Adriano era un uomo molto colto.

Famosi dunque sono i viaggi di Adriano che lo tennero lontano da Roma per lungo tempo. Antinoo è un giovinetto di provincia ,arriva dalla Bitinia ,ai confini dell’impero. Di Antinoo conosciamo anche la sua data di nascita ,27 novembre dell’anno 110,dunque quando incontra Adriano aveva circa 13 anni.

Proprio durante uno dei suoi viaggi Adriano rimane colpito dal ragazzo. Bellissimo,elegante nei lineamenti, dalla carnagione scura e capelli ricci.Una bellezza fissata nel tempo e moltiplicata nelle centinaia di manufatti,statue, ritratti  che Adriano farà poi realizzare dopo la sua drammatica morte avvenuta nel fiume Nilo.

E’  un incontro casuale, Adriano lo vede, rimane folgorato e lo fa subito ammettere alla sua corte. Comincia una delle storie d’amore più famose della storia ,quella tra Adriano e Antinoo. Antinoo seguirà durante il suo peregrinare per tutto l’Impero l’Imperatore Adriano. Quasi sicuramente Antinoo è anche ospite di Adriano presso la famosa Villa Adriana a Tivoli.

In uno degli edifici più famosi della Villa Adriana, il celeberrimo Teatro Marittimo, forse Adriano amava ritirarsi  nella sua isola artificiale in compagnia del suo paggio Antinoo.  Ritroviamo poi  Adriano in terra libica durante la caccia  al leone. Adriano intellettuale ma anche soldato amante della caccia .

 E dunque in Egitto dove avviene l’irreparabile. Durante una crociera sul Nilo ,una notte Antinoo cade dalla nave imperiale e annega.Il romanzo sentimentale  narrato fino ad ora di colpo si trasforma in un romanzo di cronaca nera. E’ un giallo che presenta tutti gli ingredienti: Si riuscirà a trovare l’assassino di Antinoo?

Possibile che si sia trattato semplicemente di un incidente?

 

Come muore Antinoo? 

Tanto si è discusso sulla morte di Antinoo. Una delle ipotesi più accreditate è che si sia trattato di un incidente,in una notte buia,Antinoo cade dalla nave imperiale,e annega nel fiume Nilo.

Quindi la prima ipotesi è che si sia trattato di un incidente,versione questa suffragata anche dallo storico Cassio Dione che dice che Antinoo cade nel Nilo,come scrive Adriano. E’una frase secca e perentoria che non lascia spazio a altre ipotesi.

Ci sono però anche altre ipotesi,una delle più accreditate parla in realtà di una congiura di palazzo. Seconda ipotesi: congiura di palazzo e quindi si parla di un omicidio. Antinoo forse è diventato un personaggio scomodo che può influenzare le scelte dell’Imperatore.Serpeggia il malcontento tra i funzionari, i famigliari e la stessa moglie Sabina.

Può forse Adriano perdere la testa e designare come suo successore il giovinetto ?Tra gelosie e preoccupazioni Antinoo è diventato una minaccia quindi viene tolto di mezzo facendolo annegare nel fiume Nilo. Infine c’è una ultima ipotesi, la terza: Antinoo muore suicidandosi.

Historia Augusta

Nella Hiostoria Augusta si dice che Antinoo immolò se stesso in favore di Adriano,quindi si deve parlare di sacrificio umano. In quel periodo a Roma troviamo numerosi culti egizi, in particolare quello d’Iside che recupera il cadavere smembrato di suo fratello e sposo Osiride e gli restituisce la vita.

Si narra che durante un rito magico avessero predetto ad Adriano la fine imminente a patto che qualcuno a lui molto caro si fosse immolato. Antinoo forse ha dato la propria vita uccidendosi permettendo ad Adriano di continuare a vivere?

E’ una ipotesi affascinante ,l’idea di un sacrificio nel nome di un sentimento puro. Ma si tratta pur sempre di una ipotesi… Dunque il giallo non viene risolto…

Adriano comunque dopo la morte del suo favorito cambia. Il suo carattere si inasprisce,si sente più isolato, è stanco e ammalato.

Antinoo nel frattempo viene innalzato agli onori,viene divinizzato,viene edificata una città in un suo onore,Antinoopoli. Si edificheranno templi in ogni  angolo dell’Impero e anche nella Villa Adriana a Tivoli farà costruire degli edifici a lui dedicati .

Istituisce dei giochi in suo onore, ci sarà una costellazione a lui dedicata e anche il nome di un fiore  per non parlare delle centinaia di manufatti, statue busti che verranno realizzati in onore di Antinoo. Dunque una storia d’amore che a distanza di 2000 anni ancora continua a far parlare di se.

Informazioni su Guida Turistica Tivoli 282 Articoli
Siamo un gruppo di guide turistiche abilitate, specializzate e laureate in Storia dell'Arte ed Archeologia. Grazie alla nostra esperienza di oltre 25 anni offriamo visite guidate professionali a Tivoli. I nostri servizi sono in lingua italiana, inglese, francese, portoghese, spagnola.