tivoliUna realtà che sorge a pochi minuti da Roma e che custodisce un tesoro immenso dal punto di vista delle bellezze architettoniche: così potrebbe essere definita Tivoli, la vecchia Tibur (da definizione degli antichi romani) che il sommo Virgilio definì ‘Superbum’ nel VII libro dell’Eneide.
La Tivoli di oggi è una realtà fatta di paesaggi immersi nel verde, bellezze naturali e luoghi incantati nei quali si stagliano imponenti opere di edificazione: su tutte le 3 ville di Tivoli, ovvero Villa d’Este, Villa Adriana e Villa Gregoriana (le prime due patrimonio mondiale dell’Unesco, la terza bene Fai, Fondo per l’Ambiente Italiano).
Uno scenario che in passato è stato fonte di ispirazione per poeti, scrittori, musicisti e che non a caso era stato inserito nel famoso Grand Tour, viaggio che veniva intrapreso nel Rinascimento per conoscere storia, arte e letteratura venendo a contatto con territori particolarmente ricchi di bellezze di vario genere.
Tivoli è ancora oggi uno scrigno che custodisce molta di quella bellezza e che, non a caso, è una delle mete più gettonate da milioni di turisti anche per la sua vicinanza strategica a Roma.

Luoghi da visitare a Tivoli

Quando ci si chiede cosa vedere a Tivoli non c’è che l’imbarazzo della scelta. Sembra quasi impossibile che una cittadina non eccessivamente estesa possa contenere tante bellezze.
Detto delle tre ville famose in tutto il mondo, Villa Adriana, Villa d’Este e Villa Gregoriana, ci sono diversi altri siti turistici di forte richiamo: lo stesso centro storico della città è un luogo di grande attrazione.
Tra gli altri luoghi citiamo l’anfiteatro di Bleso, il Santuario di Ercole Vincitore, le note Terme di Tivoli famose in tutto il globo per le loro proprietà benefiche. Ma effettuare una visita guidata a Tivoli vuol dire anche perdersi nelle campagne circostanti, nei meravigliosi paesaggi della campagna romana. Scenari da sogno, non a caso sono molte le coppie che scelgono di sposarsi a Tivoli.

Percorsi enogastronomici

L’antica Tibur è anche un luogo dove si condensano tradizioni enogastronomiche di una certa importanza. Percorsi  che si snodano tra antiche usanze e commistioni con altre realtà.
Siamo in Italia, per definizione la culla del mangiare e bere bene; e anche Tivoli non sfugge a questa tendenza. Da queste parti è presente una forte matrice contadina e popolare che porta alla valorizzazione dei prodotti tipici: si parla in particolare dell’uva pizzutello e dell’olio extravergine di oliva. Questi i prodotti da provare assolutamente quando si decide di mangiare a Tivoli.
Una cucina semplice ma al contempo sapiente che utilizza soprattutto ingredienti genuini altamente selezionati. Anche questa è Tivoli: e nei nostri tour è possibile venire a contatto con del tradizioni enogastronomiche locali e assaporare piatti tipici della cucina tiburtina.